Premio Letterario di Narrativa Stresa 2013

Approfittiamo della pausa estiva per rilassarci ed occuparci di letteratura…ma non leggendo thriller sotto l’ombrellone!
La nostra Maria Grazia Todesco, referente per poesia e letteratura di Devota & Affettuosa, è stata quest’anno invitata a partecipare alla giuria dei lettori per il premio Stresa 2013, un onore ed un piacere che ovviamente non ha saputo ne potuto rifiutare e, anzi, ha voluto condividere con noi.

Se vi piace la letteratura e volete scoprirne un po’ i retroscena, leggete i suoi articoli e le impressioni su questa magnifica esperienza!

E buone ferie!

L’esperienza di giurata in un premio letterario di narrativa

Prima parte: aspettative

Si dice che in tutte le cose della vita c’è sempre una prima volta, e questa affermazione è stata veritiera anche per me in campo letterario come lettrice-giurata.
Con mio piacere sono stata selezionata e accolta nella giuria dei sessanta giurati-lettori del Premio Letterario di Narrativa “Stresa 2013” (da non confondere con lo “Strega” di Roma).
Il Premio “Stresa” si colloca tra i premi letterari di maggior importanza nel panorama letterario italiano.
Fondato nel 1976 da un gruppo di intellettuali tra i quali Mario Soldati e Piero Chiara, ha avuto tra le fila dei suoi giurati nomi illustri come ad esempio Primo Levi, Carlo Bo, Giovanni Spadolini e altri autori di spicco.
Dopo un periodo di pausa durato dieci anni (1985-1995), il Premio ha ripreso la sua attività sotto l’egida della Pro Loco di Stresa, che lo gestisce tuttora, con il patrocinio della Regione Piemonte e della città di Stresa.
E’ riservato a opere di narrativa in lingua italiana, pubblicate in Italia e nella Svizzera Italiana.
Continua a leggere